sabato 11 dicembre 2010

Pastura Per Cefalo



Cefali in cerca di cibo
 Per quanto le tecniche e le attrezzature di pesca stiano cambiando ed evolvendosi, la "vecchia" pesca al cefalo rimane sempre una delle tecniche più praticate e più difficili in assoluto.
Oggi è molto facile trovare in commercio, sia nei negozi, sia on line, il tipo di pastura che ci interessa per pescare i cefali. Personalmente non so dire quale tipo o quale marca di sfarinati sia la migliore. Forse dipende dai luoghi...bisogna provare e riprovare per poter dire quale sia la pastura più idonea per un posto.A volte, per esempio, ho avuto grandi mangianze di muggini pasturando e innescando con la pasta"fondo mare", che non è specifica per il cefalo.
Quindi sarà la nostra esperienza ad aiutarci in  questo caso.
Posso però dire, che una pastura per cefalo micidiale è quella fai da te.
Per prepararla basta avere un pacco di pan carrè (quello per i toast) e del formaggio pecorino grattugiato fino.
Alle fette di pan carrè toglieremo il bordo scuro con un coltello. Fatto questo lo sbricioleremo molto accuratamente in un recipiente adatto. A questo punto aggiungeremo al pan carrè sbriciolato il formaggio pecorino e amalgameremo con cura. Poi aggiungeremo dell'acqua un pò alla volta, fino a raggiungere la consistenza da noi desiderata per innescarla all'amo o per pasturare.
Il giusto rapporto tra formaggio e pan carrè è di 100 grammi di formaggio per ogni confezione di pane.

VEDI PURE: PESCA AL CEFALO

Nessun commento: